foto di gruppo dei partecipanti alla Milano Marathon 2018Sono stati 209 i runner di Dianova che hanno corso per il progetto “E dopo di noi… Un ponte verso l’autonomia!”.

Il traguardo dell’autonomia è stato raggiunto, con il sorriso sulle labbra e la voglia di arrivare fino in fondo tutti insieme.

Domenica 8 aprile Dianova ha partecipato all’ottava Europ Assistance Relay Marathon, la corsa non competitiva basata sul meccanismo delle staffette. 

Ben 209 i runner di Dianova che hanno corso per il progetto “E dopo di noi… Un ponte verso l’autonomia!”, il cui obiettivo è quello di accompagnare tanti ragazzi con problemi di disagio sociale e dipendenza da droga e alcol verso il reinserimento sociale.

Ad oggi, grazie alla generosità di aziende amiche e corridori solidali, il progetto ha raccolto ben 51.261 € che saranno utilizzati per l’avvio di strutture protette e la realizzazione di attività formative, tirocini e laboratori.

Dianova ha corso con 8 team formati da utenti ed equipe che hanno rappresentato tutti i servizi e le strutture presenti sul territorio nazionale: 1 team della Comunità di Garbagnate, 1 team della Comunità di Cozzo, 1 team della Comunità di Palombara, 1 team della Comunità di Ortacesus, 2 team della Comunità di Montefiore e 2 team della struttura per minori in condizione di disagio, “La Villa”. Delle squadre “interne” la migliore è stata quella della Comunità di Ortacesus, con il tempo di 03:38:08, che prima e dopo la Relay Marathon ha indossato delle felpe di rappresentanza donate dal negozio di articoli sportivi Dimensione Sport di Sanluri.

Un grazie di cuore a tutte le aziende che con i loro dipendenti hanno preso parte attivamente alla staffetta benefica e che hanno sostenuto la causa con grande entusiasmo e senza alcuna riserva: Ansaldo STS, Banca BCC Barlassina, Bayer, Farmacia Alla Madonna del Dr. Vintani, F.lli Raso Srl, Farmacia San Giovanni di Rho, Ferriera Alto Milanese, Gruppo Tecnocasa Area Milano, Mitsubishi Electric, Studio Dentistico Dott. Claudio Bricca, Studio Dott. Paraggio Amedeo Commercialista, Studio Legale Pieracci e Tipografia Sacco Aldo.

Per Dianova hanno corso inoltre diversi gruppi podistici locali, l’Atletica Azzurra Garbagnate, la Polisportiva Cesatese Oratorio S.S. Alessandro e Martino, la Polisportiva San Francesco di Cesate e la Polisportiva Novate, e un maratoneta, Paolo Moni dell’Atletica Libertas Uboldo, che ha concluso la corsa con un tempo ottimo: 03:42:12.

Molto bello poi il momento della parata finale riservata a tutte le onlus dove Dianova ha sfilato con un centinaio di persone che hanno tagliato il traguardo in Corso Venezia con tanto di fumogeni e lancio di coriandoli.

I veri protagonisti, per concludere, sono stati come sempre i ragazzi di Dianova, per i quali questa giornata è stata molto di più che una semplice manifestazione sportiva: lo sforzo personale, il passaggio del testimone, il taglio del traguardo uniti; tutte cose che rappresentano, metaforicamente, il percorso di ognuno di loro, ma in fondo anche quello di tutte le persone di questo mondo.

Dianova dà appuntamento a tutti i suoi amici e sostenitori in occasione della festa dedicata proprio alla Milano Marathon che si terrà a breve nella Comunità di Garbagnate Milanese

Leggi le testimonianze dei ragazzi della Comunità di Cozzo
Leggi le testimonianze dei ragazzi della Comunità di Montefiore

Milano Marathon 2018 un momento della giornata sullo stand di DianovaMilano Marathon 2018 tutti gli atleti di Dianova in attesa del cambio, per poi ripartireMilano Marathon 2018 Dianova alla sfilata finale

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News La giornata di Dianova alla Milano Marathon 2018: sport e solidarietà