La campagna della Rete Dianova sulla violenza contro le donne Per il terzo anno la Rete Dianova aderisce alla campagna per denunciare le varie forme di violenza contro le donne.

Negli ultimi anni, in tutto il mondo, si sono alzate molte voci per ribadire forte e chiaro che la violenza contro le donne e le bambine è inaccettabile. Grazie a movimenti come #OrangeTheWorld, #MeToo, #TimesUp, #NiUnaMenos, #NotOneMore, #BalanceTonPorc e molti altri, ora sappiamo che questi episodi di violenza riguardano tutti noi, ma anche che dobbiamo fare la nostra parte per farli cessare.

Le violenze avvengono in tutto il mondo e in diverse forme: la mutilazione genitale femminile colpisce 200 milioni di bambine e donne al giorno d'oggi; quasi 750 milioni di donne si sono sposate prima di aver compiuto 18 anni; l'omicidio di 1 donna su 2 è il risultato finale della violenza del partner o di un membro della sua famiglia; il 71% delle vittime della tratta di esseri umani sono donne e bambine, e tra loro tre su quattro sono oggetto di abusi sessuali.

Domenica 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la Rete Dianova lancia una campagna di sensibilizzazione per fermare la violenza contro le donne in un futuro prossimo.

La campagna ha l’obiettivo di sostenere la realizzazione della visione dell'Agenda 2030, in particolare il raggiungimento dell'Obiettivo 5, ovvero costruire un mondo in cui tutte le donne e le bambine abbiano piena uguaglianza di genere e in cui siano eliminate tutte le barriere legali, sociali ed economiche per la loro emancipazione. Per questo la campagna vuole denunciare le molteplici forme di violenza di cui sono vittime le donne nelle nostre società.

Secondo Montse Rafel, direttrice di Dianova International: "Le disuguaglianze tra uomini e donne esistono a tutti i livelli della nostra società: le donne percepiscono una retribuzione inferiore rispetto agli uomini, occupano posti di lavori più precari, si fanno carico due volte di più delle faccende domestiche, hanno meno accesso all'educazione, ecc. Queste disuguaglianze concorrono alla creazione di una forma di violenza “simbolica” che contribuisce a mantenere anche quelle più gravi”.

La campagna "Unisciti a noi per porre fine alla violenza di genere" vuole sensibilizzare il grande pubblico tramite sei immagini che rappresentano sei situazioni specifiche di violenza e invitare alla riflessione proponendo una prospettiva che parte dal presente, il 2018, e arriva al futuro, nel 2030, dove siamo arrivati a una società più giusta in cui convivono donne e uomini con pari diritti e tutte le persone hanno la garanzia di vivere con rispetto e dignità. Ma com'era prima?

#2030StopGenderViolence

I dieci consigli della Rete Dianova per prevenire la violenza domestica. Clicca qui per scaricare il documento

Iscriviti al nostro feed RSS per restare sempre aggiornato

Sei qui: Home News Dianova aderisce alla campagna per porre fine alla violenza di genere